Firenze Online Blog

Notizie, eventi ed informazioni su Firenze

Cupola del Brunelleschi, svelato il segreto

Inserito da admin • Gen 14th, 2010 • Categoria: Arte


Cupola del Duomo di FirenzeDopo anni di studi con le nuove tecnologie si è rilevata la presenza di ferro nella struttura. L’assessore alla ricerca Cianfanelli: ‘Adesso non ci sono più lati oscuri’.
Il cemento armato? Non è una conquista recente, il suo ‘inventore’, anzi, pare sia stato nientemeno che Filippo Brunelleschi il quale sperimentò la nuova scoperta sulla Cupola di Santa Maria del Fiore. Fantasie? Non proprio, a giudicare dall’esito della lunga ricerca (è durata 10 anni) condotta da un equipé di esperti al Duomo: per realizzare il suo capolavoro, Brunelleschi usò anche il ferro mescolato a altri materiali.

I risultati della ricerca, che verrà pubblicata da Pontecorboli, sono stati presentati ieri in Palazzo Vecchio. «La Cupola - sulla quale dice l’assessore all’università Elisabetta Cianfanelli non ci sono « più lati oscuri» fu realizzata fra il 1420 ed il 1436 e ha sempre colpito per la sua particolare e innovativa tecnica costruttiva (sulla quale Brunelleschi non ha lasciato niente di scritto forse per rispondere per le rime ai fiorentini, polemici già da allora, che durante il cantiere borbottavano ogni giorno), sia alle sue dimensioni (il diametro esterno è 54 metri, la base si trova a 55 metri dal suolo, arriva a 91 metri e, con la Lanterna, raggiunge circa 116 metri per un peso complessivo di circa 29.000 tonnellate).

Come fa a stare su, così leggiadra? È sostenuta forse da una forza misteriosa? La Cupola, in realtà, è formata da due cupole: una interna, spessa circa 2,2 metri, e una esterna, più sottile (0,9 metri), che protegge l’altra dalle intemperie e la rende «più magnifica e gonfiante». Ed è proprio l’analisi della cupola interna che ha riservato una sorpresa. Utilizzando le nuove tecnologie come il georadar, la tomografia, l’endoscopia e il metaldetector sono stati analizzati i materiali ed è stata evidenziata la presenza di ferro nello strato intermedio che quindi non è realizzato soltanto in mattoni.
Una scoperta, per certi versi, sensazionale che svela un antico mistero. La Cupola affascina. Da sempre. Qualcuno a Firenze ha anche cercato di ricostruirne un modello in versione ridotta. Un affascinante (ma incompiuto) esempio è al parco dell’Anconella.

Fonte: Quotidiano Il Firenze del 14 Gennaio 2010

One Response »

  1. LA CUPOLA E’ FATTA DI SOLI MATTONI E “LEGHE” DI PIETRA .
    Rimango molto scettico sulla scoperta del “cemento armato” nella Cupola del Brunelleschi e sono sicuro che a breve sarà fatta chiarezza sul “mistero”…..lo prometto!
    Per quanto mi riguarda, essendo l’Autore dell’esperimento “incompiuto” devo precisare che NON LO E’ AFFATTO !
    Fu l’architetto Giovanni Michelucci a suggerirmi di non “chiudere” il modello del Parco dell’Anconella, per permettere ai visitatori di vedere la tessitura muraria della Cupola in tutta la sua “verità”.
    Visti gli errati pensieri che questo fatto sta generando in alcuni ambienti SONO PRONTO AD ULTIMARE IL MODELLO PER POI RIAPRIRLO E RIPORTARLO ALLA CONDZIONE DI OGGI.
    Le numerosissime verifiche effettuate sul mio sistema di costruzione e le numerose prove documentarie hanno sancita l’esattezza della mia ipotesi sulla costruzione della Cupola e nonostante i proclami e le affermazioni degli studiosi di questi ultimi tempi (che non spiegano in alcun modo i reperti trovati sulla Cupola reale - che invece confermano la mia ipotesi) parlare della Cupola è molto diverso che costruirla.
    Se l’avessero fatto anche loro, avrebbero evitato di concepire tali stravaganti affermazioni !

Facci conoscere la tua opinione, lascia un commento!